Abbaia, ma non morde!

Nella mia città i problemi vengono risolti con i metodi più moderni e “politicamente corretti”. Il problema dei cani randagi, ad esempio, è stato risolto con il metodo del “veterinario comportamentale”. Sono stati messi in campo esperti in comportamento (dei cani), che hanno osservato ad esempio come un branco di dieci cani più un capobranco “abita nella rotonda centrale di una piazza”, “si limita ad abbaiare”, e “reagisce solo se percepisce un’invasione del suo territorio”. Ed “al massimo abbaiano, ma non mordono”.
Ora, ecco alcuni pensierini caldi caldi:
– il mondo si divide in due gruppi, quelli che amano i cani e li porterebbero in casa, a tavola o a letto in vario grado; e quelli che sono intimiditi dai cani, e li terrebbero volentieri a un metro 100 metri o un chilometro di distanza. Il mondo è bello perché è vario, e le proporzioni tra i due gruppi non sono chiare, ma nessuna delle due è infinitesimale.
– da centinaia di anni le società civili prevedono che nelle collettività si mantengano comportamenti liberi, finchè la libertà propria non lede quella di altri.
– la rotatoria verde in questione è una piazza pedonale a prato dove andrebbero volentieri sia genitori con bambini sia “genitori” con cani (più o meno beneducati…).
– i cani che abbaiano, magari correndoti incontro, o accanto mentre tu sei in motorino, non a tutti piacciono.
Che si fa? Tra chi gode a vedere branchi di cani liberi e chi no, il punto democratico di compromesso è a metà strada o è dove i diritti minimi alla tranquillità sono garantiti?
Comunque una cosa mi pare certa: pagare un veterinario consulente costa meno che raccogliere i cani e mantenerli in un canile comunale.

Annunci

2 Responses to Abbaia, ma non morde!

  1. E ha detto:

    Ma come mai sono aumentati cosi’ a dismisura? Prima se ne incontrava uno ogni tanto, adesso ci sono addirittura i branchi.
    A me i cani piacciono, ma non quelli randagi che possibilmente hanno malattie, pulci, zecche e quant’altro.

  2. ussaro78 ha detto:

    Il tuo post, purtroppo, è di scottante attualità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: